Adeguamento Istat del trattamento economico del personale dirigente della Polizia di Stato

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 settembre 2019

Come riportato sulla circolare N. 555/RS/01/16/6412 del 15 novembre 2019 del
Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Ufficio per le Relazioni Sindacali, sulla Gazzetta
Ufficiale n. 250 del 24 ottobre 2019 è stato pubblicato il decreto del Presidente del
Consiglio dei Ministri datato 3 settembre 2019, che dispone, a decorrere dal 1° gennaio
2018, l’incremento dello 0,11% degli stipendi, dell’indennità integrativa speciale,
dell’indennità mensile pensionabile, dell’indennità dirigenziale, dell’indennità di
posizione e relativa maggiorazione spettanti al personale dirigente dello Stato non
contrattualizzato, fra cui quello della Polizia di Stato. Il citato incremento si applica alle
voci retributive sopra elencate in vigore alla data del 1° gennaio 2017, salvo che per le
qualifiche di Vice Questore, Vice Questore Aggiunto ed equiparati. Per queste ultime
due qualifiche l’adeguamento si applica sulle misure delle medesime voci in vigore dal
1° gennaio 2018 se presenti anche al 1 ° gennaio 2017, quindi soltanto per lo stipendio,
l’indennità integrativa speciale e l’indennità mensile pensionabile. L’art. 1, comma 2, del
decreto di cui si tratta, dispone, a decorrere dal 1° gennaio 2019, l’incremento del
2,28% degli stipendi, dell’indennità integrativa speciale, dell’indennità pensionabile,
dell’indennità dirigenziale, dell’indennità di posizione e relativa maggiorazione
spettanti al personale dirigente dello Stato non contrattualizzato, fra cui quello della
Polizia di Stato. Il citato incremento si applica, tenuto conto dell’adeguamento di cui al
comma 1, sulle voci retributive sopra elencate in vigore alla data del 1° gennaio 2018.
In relazione a quanto sopra esposto si comunica che, con emissione urgente di
novembre 2019, quindi con cedolino separato da quello ordinario sul quale verrà
ancora esposto il trattamento economico non rivalutato, il sistema Mef – NoiPa
provvederà a corrispondere le competenze arretrate, compresa la mensilità di
novembre, relative all’adeguamento Istat degli emolumenti tabellari sopra descritti. Il
trattamento economico aggiornato sarà presente a partire dal cedolino ordinario di
dicembre 2019. L’adeguamento e relativa liquidazione degli arretrati degli assegni
individuali sarà effettuato con la mensilità di gennaio 2020 in quanto collegato
all’effettivo adeguamento del trattamento economico, che avverrà con la mensilità
dicembre 2019.