La U.I.L. Sicurezza incontra il Ministro dell’Interno Salvini

Nella giornata odierna U.I.L. Sicurezza con il suo Segretario Generale Nazionale Antonio Lanzilli, unitamente alle altre OO.SS. ha incontrato il Ministro degli Interni Sen. Matteo Salvini, presenti al tavolo anche il Sottosegretario all’Interno On. Nicola Molteni, il Capo della Polizia Franco Gabrielli, il Prefetto Matteo Piantedosi e il Direttore dell’Ufficio Relazioni Sindacali Maria De Bartolomeis.

Il Ministro Salvini dopo aver confermato gli impegni presi da lui e dal Governo, ha precisato che nella prossima Legge di stabilità verranno inserite risorse per 100 milioni di euro che serviranno a finanziare i correttivi al Riordino delle Carriere, nonché risorse per il vestiario, mezzi, logistica ed equipaggiamento.

Nel 2019 saranno previsti assunzioni straordinarie di agenti di Polizia che impediranno la chiusura di alcuni Uffici delle specialità; ha rimarcato i contenuti del recente Decreto Sicurezza dove tra i vari provvedimenti, sono stati stanziati quasi 38 milioni di euro per il pagamento del lavoro straordinario arretrato.

E’ stato sottolineato da parte di U.I.L. Sicurezza come sia necessario procedere all’avvio della contrattazione per la coda contrattuale relativa al contratto in scadenza, sottoscritto a gennaio 2018, in modo da aggiornare le principali indennità che riguardano il personale impegnato nei servizi di O.P., di controllo del territorio, di quelli info –investigativi: voci contrattuali attualmente bloccate con misure economiche che risultano essere vecchie.

U.I.L. Sicurezza ha chiesto che siano individuati idonei finanziamenti per l’avvio della prima contrattazione dell’area negoziale Dirigenziale, necessari anche al recupero della perdita del FESI per tutti gli appartenenti alle qualifiche del nuovo ruolo Dirigenziale.

E’ stato chiesto, infine, di aprire una riflessione relativa alla separazioni tra il Comparto Sicurezza e quello Difesa: modelli sempre piu’ disarmonici che spesso incorrono a veti incrociati, che a volte rallentano il funzionamento del sistema Sicurezza Paese.

Al termine dell’incontro, il Ministro ha garantito la massima attenzione alle problematiche evidenziate, ha dichiarato che nella Legge di Bilancio saranno stanziati ulteriori 8 milioni di euro per l’area Dirigenziale, necessari a coprire il FESI per chi è stato inquadrato nel nuovo ruolo Dirigenziale e che il Governo continuerà a fare tutti gli sforzi possibili per migliorare le condizioni lavorative degli uomini e delle donne della Polizia di Stato.

Roma, 17 dicembre 2018